Articoli

Open Day, Open Night | Il catering de La Semente all’evento delle scuole

Insieme al solito “open day”, attraverso il quale ogni scuola promuove le proprie potenzialità ai possibili iscritti, l’Istituto Comprensivo Foligno 2 offre alla cittadinanza la prima “Open Night”, evento che prende le forme dalla vision di una scuola sempre maggiormente aperta, inclusiva, innovativa e flessibile. Anche la cooperativa agricola sociale La Semente parteciperà all’evento, con i prodotti della fattoria sociale e il suo prelibato catering.
Nei suggestivi spazi di Palazzo Barnabò, venerdì 14 dicembre a partire dalle 20, artisti professionisti nel campo della musica e del teatro si alterneranno per offrire performances che spaziano dal repertorio per coro di Verdi alle suggestioni della musica argentina, dalla musica da camera ottocentesca a installazioni di musica contemporanea, dal Natale di Pirandello alla celebrazione del viaggio fino alle esposizioni d’arte pittorica che adorneranno gli eleganti corridoi del Barnabò. Interverranno l’Accademia Perusina, coro umbro che porterà sul palco più di 20 elementi, il compositore Antonio Diotallevi con le sue installazioni, la flautista Cristina Palomba, il pianista Fabio Berellini, le pittrici Elfrida Gubbini e Santa Baldoni e gli attori Sabina Antonelli e Pino Menzolini. Il tutto introdotto dall’apericena bio curato dalla cooperativa agricola sociale di Limiti di Spello, La Semente, e servito dai ragazzi del centro diurno gestito dall’Associazione Angsa Umbria Onlus, dedita al sostegno delle famiglie di ragazzi e bambini con sindrome dello spettro autistico.
L’evento intende far emergere le connotazioni distintive della vision della scuola: aperta non solo in senso figurato, ma anche e soprattutto nell’incontro con i ragazzi e la cittadinanza, attraverso la realizzazione non solo di percorsi didattici di qualità, ma anche di progetti extrascolastici in grado di offrire risorse alle esigenze di tutta la cornice sociale per la quale si consolida come importante riferimento; già da ora l’offerta formativa delle otto scuole afferenti all’Istituto è ampia a tal punto da offrire continui appuntamenti pomeridiani per bambini e adulti, anche attraverso corsi ed eventi realizzati con il contributo dell’Unione Europea. Una scuola che pone sempre al centro l’individuo e si propone di coglierne e valorizzarne al massimo le potenzialità e le peculiarità: questo è espresso in maniera perfetta anche nel nuovo logo dell’Istituto, realizzato dagli studenti di Grafica Pubblicitaria dell’Orfini, che verrà presentato in occasione dell’Open Day, in programma dalle 16 sempre a Palazzo Barnabò, che precede l’Open Night delle 20. Una manifestazione ricca attraverso la quale la scuola si racconta, immersa nella cultura che prende forma.

Cipollata natalizia | La cena a La Semente con Pro Avis Cannara

Anche a dicembre, nell’agriturismo de La Semente, gli eventi non mancano. Regina della cena che immancabilmente organizzeremo come ogni mese, questa volta sarà la cipolla. L’occasione per la cena vedrà una grande collaborazione confermata e rinnovata tra la cooperativa agricola sociale La Semente e la Pro Avis di Cannara, patria della cipolla, uno dei prodotti tipici locali più importanti della zona. Il nuovo evento che avrà luogo il prossimo giovedì 13 dicembre, a partire dalle 20.30 presso i locali dell’agriturismo a Limiti di Spello.

La cipolla sarà dunque la protagonista della serata, insieme al divertimento, alla possibilità di stare insieme e all’allegria formato gigante!

Vi presentiamo anche il menu, così che possiate cominciare a leccarvi i baffi:

Antipasto di pizza con cipolla

Primo di pennette alla gricia

Secondo di filetto bardato con guanciale

Castagne vino novello

Dolce di crostata alla castagne

Per prendere parte all’evento, vi basterà contattare Eleonora al numero 338.6344821, così da richiedere informazioni e prenotare il vostro tavolo. E ricordate che il costo della cena è di 20 euro, 10 per i bambini.

Vi aspettiamo!

Natale in Umbria | Cosa visitare intorno all’agriturismo La Semente

L’Umbria per Natale si riempi di eventi, di feste, mercatini, presepi viventi e angoli dove degustare il buon cibo e il buon vino. Ecco perché vi proponiamo di approfittare dell’atmosfera e venire a trascorrere le vacanze di Natale in agriturismo da noi, a La Semente di Limiti di Spello, nel cuore verde dell’Umbria.

Il nostro agriturismo è dotato di tutti i confort, immerso nella natura e nella tranquillità della campagna umbra. Abbiamo per voi diverse soluzioni abitative, ampie camere dall’arredamento caldo, rete wi-fi, ampio parcheggia. Vi attende la nostra cucina, dove prepariamo alimenti gustosi con gli ingredienti sani e solidali coltivati da noi in fattoria.

E dunque cosa fare nei dintorni de La Semente in occasione del Natale? Vi consigliamo ad esempio di visitare Gubbio, dove sul monte Ingino è acceso l’albero luminoso più grande del mondo. O di godere della bellezza della magica Assisi, luogo mistico di grandezza artistica, dove ammirare, tra le altre attrattive, anche gli affreschi di Giotto, le Basiliche e la Porziuncola. O ancora visitare la 35esima edizione del presepe vivente di Corciano, che mette in scena il mistero della nascita del Bambin Gesù: per chi si troverà a passare dai vicoli e dalle piazze all’interno dell’antico castello sarà come vivere l’incanto di quel mistero. Potrete inoltre recarvi presso i mercatini di Rivotorto, o il presepe viventi di Bettona.

Per altri appuntamenti in Umbria visitate questo link —> https://bit.ly/2Sz0i0x

Non vi resta che prenotare le vostre vacanze. Potete inviare una email a info@lasemente.it o telefonare allo 0742.302033.

Ci trovate anche su Booking.com, basta cercare La Semente.

 

L’Impresa creala! | A Compignano si passa al Business Model Canvas

Durante il corso dal titolo “L’impresa, creala!”, organizzato grazie all’impegno della Fondazione Compignano, che ci vede impegnati in prima linea nell’ambito formazione e consulenza, siamo passati allo studio del Business Model Canvas. Dopo avere dunque analizzato il contesto di riferimento, studiando insieme ai corsisti come è nata la loro idea d’impresa, anche per capire quali sono le tendenze sociali, economiche, giuridiche e politiche di riferimento, stiamo affrontando e utilizzando il metodo che descrive la logica con la quale un’organizzazione crea, distribuisce e cattura valore.

Lo strumento del Business Model Canvas è infatti utile per avere successo con la propria impresa, partendo dalla creazione di valore per i propri clienti dato dalla differenza tra benefici ricevuti e costi sostenuti, a prescindere da quale sia l’ambito di sviluppo. Innovare il modello di business della propria azienda, o ancor prima sviluppare la propria idea di impresa attraverso tale modello innovativo, è un’operazione necessaria nel tempo per non rischiare di diventare obsoleti e perdere la propria competitività. Il Business Model Canvas, inoltre, si applica non solo ad ambienti profit, ma anche non profit.

Vi ricordiamo che il corso “L’impresa, creala!” è dedicato a tutte le persone che hanno un sogno nel cassetto. Un’idea, nata magari nei momenti di vita più improbabili ma maggiormente ispirati: una birra tra amici, una canzone in macchina, un tramonto. Capita spesso di sottovalutare queste illuminazioni, perché cariche di emozione, di slancio e magari, proprio per questo, disordinate e apparentemente irraggiungibili. Non dobbiamo compiere questo errore. Non dobbiamo cestinare ciò che nasce dalla pancia! Il corso sviluppa quindi l’opportunità di portarlo gradualmente verso le zone alte: in testa, con ragionevolezza.

Continueremo dunque con i corsisti a mettere nero su bianco il modello di business, l’impalcatura del “fare affari” nelle componenti essenziali quali canali, relazioni, struttura dei costi e dei ricavi, attività e risorse chiave, partnership.

Agricoltura sociale: un laboratorio di inclusione per le persone con disabilità

L’agricoltura sociale continua a rappresentare un laboratorio di inclusione per le persone con disabilità. Lo scorso 30 ottobre è stata presentata, a Roma presso la Sala Auditorium INAPP di Roma, sull’argomento una pubblicazione, curata da Daniela Pavoncello dell’INAPP (Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche), nel corso di un convegno a cui hanno partecipato tra gli altri i sottosegretari del Governo Vincenzo Zoccano e Alessandra Pesce e i Presidenti delle Federazioni FISH e FAND Vincenzo Falabella e Franco Bettoni.

Si tratta di un ampio approfondimento curato da Silvia Cutrera e dedicato alla ricerca di Daniela Pavoncello intitolata “Agricoltura sociale: un laboratorio di inclusione per le persone con disabilità”, pubblicata dall’INAPP (Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche) e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la collaborazione del CREA (Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria). La ricerca raccoglie i risultati del rapporto “Farming for Health”: l’agricoltura sociale come opportunità per l’inclusione sociale delle persone con disabilità.
L’incontro è stato rivolto a tutti gli attori coinvolti, a vario titolo, nello sviluppo di politiche e interventi volti a garantire pari opportunità e diritto ad una cittadinanza attiva. In tal senso, la partecipazione di autorevoli portatori d’interesse ha consentito certamente di sviluppare una profonda riflessione sul valore e sul significato dell’agricoltura sociale come pratica di un nuovo modello di welfare.

Il convegno è stato ripartito in due sessioni, la prima delle quali – dedicata al tema La governance istituzionale per lo sviluppo di un welfare generativo di comunità – è stata moderata da Stefano Sacchi, presidente dell’INAPP. Ne hanno discusso Vincenzo Zoccano, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, con deleghe a Famiglia e Disabilità e Alessandra Pesce, sottosegretario al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
La seconda sessione, invece, ha avuto come focus le opportunità di crescita e valorizzazione dello sviluppo locale attraverso le pratiche di agricoltura sociale. A moderare i lavori Ilaria Signoriello del Forum Nazionale dell’Agricoltura Sociale. Presenti Daniela Pavoncello, ricercatrice dell’INAPP, Andrea Canevaro dell’Università di Bologna, Francesca Giarè del CREA, Saverio Senni dell’Università della Tuscia, Aurelio Ferrazza dell’Aienda Aagricola Casale di Martignano – Rete Fattorie Sociali, Marco Livia delle ACLI Nazionali, Vincenzo Falabella, presidente nazionale della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e Franco Bettoni, presidente nazionale della FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali delle Persone con Disabilità).
Le conclusioni sono state affidate ad Anna Grimaldi dell’INAPP.

L’agriturismo La Semente è eccellente anche su Booking.com

La Semente si conferma eccellenza anche come agriturismo. Su Booking.com raggiungiamo un bel punteggio, per pulizia, rapporto qualità-prezzo, confort a disposizione nella struttura, posizione, servizi e staff.

Nato da alcuni mesi nel territorio della fattoria sociale, da uno stabile recuperato e ristrutturato nelle campagne di Limiti di Spello, immerso nella fattoria, l’agriturismo La Semente racchiude l’esperienza di soggiornare in un luogo dalla natura incontaminata, il mangiar bene ed il possibile esercizio volontario in campo sociale e agricolo.

L’agriturismo offre un ampio spazio all’aperto, con la vista sul meraviglioso skyline di Assisi. A disposizione anche una terrazza. La connessione Wi-Fi è gratuita. Le sistemazioni sono dotate di balcone, TV a schermo piatto e bagno privato con bidet e set di cortesia. Al mattino vi attende una colazione a buffet. Il ristorante in loco serve piatti della cucina italiana. Potrete rilassarvi nel giardino della struttura. La struttura dista 18 km da Assisi e 37 km da Perugia. 27 km dall’Aeroporto di Perugia-San Francesco d’Assisi.

Leggiamo allora una recensione che ci riempie il cuore:

“La struttura è accogliente e carinissima… …e Piero la persona che ci ha accolto ci ha raccontato anche la storia emozionante dell’ agriturismo e dei ragazzi che lavorano nella struttura stessa… …la consiglio a tutti di cuore…”, ci scrivono.

Da un altro utente abbiamo addirittura meritato il voto pieno: un bel 10!

Che aspettate allora a prenotare anche voi per trascorrere del tempo libero o delle vacanze in compagnia dei vostri cari, della vostra famiglia o dei vostri amici? L’agriturismo è sempre aperto.

Info e prenotazioni anche ai contatti seguenti: 0742.302033 o info@lasemente.it

L’orto d’autunno a La Semente | Verdure pronte per voi

In autunno nell’orto arrivano tante verdure buone e gustose. Insieme alle olive, le mele e le castagne, i seminano spinaci, carote e cipolle. Si raccolgono gli ultimi esemplari di uva, peperoni e basilico.

A La Semente, fattoria sociale e agriturismo a Limiti di Spello, non ci facciamo mancare nulla e dopo la grande offerta dell’orto estivo, l’autunno ci regala nuovi profumi e sapori. Nei nostri 4 ettari di terreno, coltiviamo insalate, bietole, porri, zucche. Solo per citare alcune delle bontà che potrete gustare anche voi aderendo al nostro Gruppo di Acquisto Solidale e richiedendo le cassette dalle varie pesature, composte dalle varie verdure rigorosamente di stagione e bio.

La scelta delle verdure è in funzione del clima: l’orto regala verdure autunnali e invernali squisite e in previsione di queste bontà per un buon raccolto nei mesi freddi abbiamo seminato e piantato a fine estate.

Ricordate che distribuiamo anche a Bastia Umbra, in piazza Mazzini. Per info e prenotazioni, vi basterà telefonare allo 0742.302033 o inviare una email a info@lasemente.it

“No, uva!” | La nuova cena evento a La Semente

A ottobre, nell’agriturismo de La Semente, la cena si tinge di vendemmia. Si chiama “No, uva!” ed è infatti il nuovo evento che avrà luogo il prossimo venerdì 26 ottobre, a partire dalle 20.30 presso i locali dell’agriturismo a Limiti di Spello.

Settembre e ottobre sono mesi fondamentali per la vendemmia e dunque per la cena abbiamo proprio deciso di dedicare un grande spazio a questo momento, gastronomico oltre che sociale, davvero importante per una regione come la nostra. L’uva sarà la protagonista, insieme al divertimento, alla possibilità di stare insieme e all’allegria formato gigante!

Oggi vi presentiamo dunque il menù:

Primo

Penne al bacon e uva

Secondo

Arista arrosto all’uva nera

Contorno

Insalata di radicchio, pere e uva

Dolce

Strudel goloso all’uva.

Durante la serata, inoltre, avrete la possibilità di ascoltare le note della musica di Nate Kantner, chitarrista blues e folk americano già protagonista di alcune serate di successo a La Semente.

Per prendere parte all’evento, vi basterà contattare Eleonora al numero 338.6344821, così da richiedere informazioni e prenotare il vostro tavolo. E ricordate che il costo della cena è di 20 euro, 10 per i bambini.

Vi aspettiamo!

 

L’impresa creala! | Il workshop di Fondazione Compignano e La Semente

Ha preso il via ieri 4 ottobre il workshop gratuito “L’impresa, creala!”, promosso dalla Fondazione Compignano e realizzato da “La semente – coltivatori d’intenti”.

Un corso dedicato a tutte le persone che hanno un sogno nel cassetto. Un’idea, nata magari nei momenti di vita più improbabili ma maggiormente ispirati: una birra tra amici, una canzone in macchina, un tramonto. Capita spesso di sottovalutare queste illuminazioni, perché cariche di emozione, di slancio e magari, proprio per questo, disordinate e apparentemente irraggiungibili. Non dobbiamo compiere questo errore. Non dobbiamo cestinare ciò che nasce dalla pancia! Abbiamo piuttosto l’opportunità di portarlo gradualmente verso le zone alte: in testa, con ragionevolezza.

Ecco, allora, “L’impresa, creala!”, un workshop che ha lo scopo di rendere lineare, quindi percorribile, il caos fascinoso in cui versa qualsiasi idea allo stato embrionale.

Augusto Coli, presidente della Fondazione Compignano, ha introdotto ieri sera il senso del workshop sulla capacità di imprese. Una classe di 18 persone, con una buona presenza di genere, di età e dalle aspirazioni diverse. Molto importante è stata anche la presenza di ragazzi da Compignano, i quali svilupperanno dei progetti che porteranno alla crescita della stessa Fondazione.
 
Per noi de La Semente è un vero piacere avere questa partnership con la Fondazione Compignano, sia per ciò che riguarda il business design che per tutto ciò che concerne l’innovazione nel mondo del terzo settore in continua evoluzione. 
Il corso è gratuito e prevede 11 incontri che si svolgeranno a Compignano, sede della Fondazione che lo promuove e lo finanzia. Ogni giovedì (escluso giovedì 1° novembre), dalle 17.30 alle 20.30 presso la sede della Filarmonica di Compignano, fino al 20 dicembre.

Analizzeremo il contesto di riferimento, dove è nata l’idea, per capire quali sono le tendenze sociali, economiche, giuridiche e politiche di riferimento… Dove siamo?

Proseguiremo con l’analisi dei valori e della clientela, il nostro spirito e il nostro target, al fine di poter individuare le aspirazioni reali ed i prodotti e servizi maggiormente indicati… Verso chi, perché e con quale bene ci incamminiamo?

Concluderemo mettendo nero su bianco il nostro modello di business, l’impalcatura del nostro fare affari nelle componenti essenziali quali canali, relazioni, struttura dei costi e dei ricavi, attività e risorse chiave, partnership… Come e con chi compiamo il nostro percorso?

Cena evento “Che Ficata” a La Semente il 21 settembre

Torna anche quest’anno l’appuntamento per una squisita cena evento a La Semente. Cene che con il mese di settembre riprendono a pieno ritmo. Come l’anno scorso, ripetiamo l’evento “Che ficata”, a base di fichi e prodotti a km0 coltivati nell’orto della nostra fattoria sociale e preparati nella cucina del nostro agriturismo. L’occasione sarà il 21 settembre, a partire dalle ore 20.30, presso il nostro agriturismo a Limiti di Spello.

Volete conoscere il menù? Eccovi serviti.

ANTIPASTO: Carpaccio di fichi e grana.

PRIMO: Penne integrali con tomino, fichi e noci ripassate in forno.

SECONDO: Involtini farciti con fichi e formaggio avvolti in pancetta.

CONTORNO: Gratin di verdure.

DOLCE:  Torta con i fichi  e dadolata di vernaiola.

Sarà inoltre l’occasione per ascoltare la musica di Cristiano Cellini, acustica e voce di un gruppo musicale che ben conoscete se siete già stati dei nostri per una cena evento: stiamo parlando dei 5 de Mayo.

Per prendere parte all’evento, vi basterà contattare Eleonora al numero 338.6344821, così da richiedere informazioni e prenotare il vostro tavolo. E ricordate che il costo della cena è di 20 euro, 10 per i bambini.

Vi aspettiamo!

La Semente all’Isola Polvese con Giovani in Azione Glocale

La Semente ha partecipato in questi giorni all’incontro tenutosi all’Isola Polvese nell’ambito della proposta progettuale Giovani in Azione Glocale. La cooperativa, considerata anche in questa occasione una best practice, ha portato la sua testimonianza di cooperativa agricola sociale e di innovazione.

L’incontro era volto ad approfondire gli “Strumenti di cittadinanza attiva e resilienza sociale per il futuro dei giovani e del territorio”, inserito all’interno del progetto organizzato dalle associazioni Movimento Consumatori e NeXt Nuova Economia per tutti, finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Tale progetto di focalizza sull’importanza di investire nei giovani perché la valorizzazione del capitale sociale costituisce un fattore determinante per lo sviluppo sostenibile di ogni società.

Giovani in Azione Glocale coinvolge gli studenti e fornisce loro le competenze sullo sviluppo sostenibile dei territori per l’elaborazione di prodotti di comunicazione o progetti sostenibili da sperimentare insieme a Reti locali, composte da imprese, organizzazioni e università, messe insieme dai promotori e partner del progetto utilizzando la metodologia Prepararsi al Futuro di NeXt.

Tra gli obiettivi del progetto:

  • rafforzare la costruzione del sé dei giovani attraverso pratiche di resilienza sociale;
  • coinvolgere i giovani in iniziative di cittadinanza attiva per infondere coraggio nel futuro, spirito di intraprendenza e proattività;
  • dotare i giovani di strumenti e competenze per rispondere ai bisogni ambientali e sociali della loro comunità;
  • valorizzare il patrimonio territoriale attraverso la promozione di un nuovo modello di sviluppo locale e sostenibile;
  • formare collaboratori e dirigenti delle associazioni su politiche e strumenti di cittadinanza attiva e di mobilitazione locale per giovani;
  • fornire alle imprese e alle organizzazioni locali gli spunti di riflessioni ed esperienze per il rilancio del territorio, mobilitando i giovani in eventi sul consumo responsabile.

Tra le attività del progetto: laboratori di agire locale, workshop, contest, campagne informative, guida multimediale, campus “agire locale e resilienza sociale” con il coinvolgimento di 50 studenti per sperimentare le migliori idee.

Domenica si è poi svolto, questa volta a La Semente a Limiti di Spello, un incontro con le realtà coinvolte in Giovani in Azione Glocale e con tutti i ragazzi partecipanti al progetto, con visita guidata e pranzo. Nella cucina della cooperativa sono state preparate ricche pietanze e piatti gustosi, composti con prodotti a km0 e direttamente coltivati all’interno degli ettari di terreno che compongono la fattoria.

Frutta estiva. A La Semente meloni e angurie

A La Semente, nell’orto estivo, coltiviamo anche la frutta di stagione. E quali migliori prodotti in estate se non quelli più amati dagli italiani? Anguria e melone sono sicuramente loro. E abbiamo anche il melone giallo invernale in offerta a 1,20 euro al chilo!

Conoscete i loro valori nutritivi di questi frutti?

L’anguria, della famiglia delle Cucurbitaceae, è costituita prevalentemente da acqua (circa il 90%), zuccheri, fruttosio e vitamine A, C, B e B6. E’ ricca di sali minerali come potassio e magnesio, utili contro la spossatezza, e di vitamine. E’ un frutto molto dissetante, diuretico e disintossicante. Nonostante la presenza di zuccheri, le calorie dell’anguria sono modeste. Il cocomero contiene inoltre carotenoidi, sostanze antiossidanti che potenziano il sistema immunitario. Secondo alcuni studi è anche un frutto vasodilatatore.

Anche il melone è della stessa famiglia dell’anguria. Possiede più calorie ed è composto da ancora più acqua: si parla del 92%. E’ inoltre ricco di betacarotene e sali minerali, in special modo il potassio. Le sue proprietà sono molto utili al nostro organismo: dissetante, rinfrescante e diuretico, stimolatore di melanina, ha proprietà antiossidanti e funge da regolatore intestinale. Secondo alcuni studi è molto utile per la pressione arteriosa e l’osteoporosi, grazie alla presenza di calcio e fosforo.

Per avere la frutta de La Semente, coltivata biologicamente, basta telefonare allo 0742.302033 o inviare una email a info@lasementeit.