Articoli

Piandarca Cipolla Tour al Tramonto con La Semente

Il prossimo venerdì 13 settembre si svolgerà la nuova edizione del Piandarca Cipolla Tour al tramonto con La Semente.

Il programma prevede una passeggiata di 6km guidata a piedi e a cavallo nelle campagne cannaresi, in collaborazione con noi della Cooperativa Agricola Sociale La Semente e con il Piandarca Horse’s e organizzata dall’Ente Festa della Cipolla di Cannara in occasione della 39esima Festa della Cipolla, che avrà luogo dal 3 all’8 settembre e dal 10 al 15 settembre 2019.

Il ritrovo, con merenda, prima della passeggiata è previsto per le ore 17.30 presso il Maneggio Piandarca Horse’s, con partenza alle 18.30. L’arrivo è previsto in Piazza del Terzo Ordine Francescano con una sorpresa per tutti i partecipanti. A seguire, alle ore 20, ci sarà un momento conviviale con una cena di solidarietà presso il ristorante “Al Cortile Antico”. La cena sarà realizzata con i prodotti de La Semente e l’incasso sarà devoluto alla cooperativa. Il prezzo fisso della cena è di 15 euro.

Per info e prenotazioni è possibile contattare Eleonora al numero 338.634421.

Cipollata natalizia | La cena a La Semente con Pro Avis Cannara

Anche a dicembre, nell’agriturismo de La Semente, gli eventi non mancano. Regina della cena che immancabilmente organizzeremo come ogni mese, questa volta sarà la cipolla. L’occasione per la cena vedrà una grande collaborazione confermata e rinnovata tra la cooperativa agricola sociale La Semente e la Pro Avis di Cannara, patria della cipolla, uno dei prodotti tipici locali più importanti della zona. Il nuovo evento che avrà luogo il prossimo giovedì 13 dicembre, a partire dalle 20.30 presso i locali dell’agriturismo a Limiti di Spello.

La cipolla sarà dunque la protagonista della serata, insieme al divertimento, alla possibilità di stare insieme e all’allegria formato gigante!

Vi presentiamo anche il menu, così che possiate cominciare a leccarvi i baffi:

Antipasto di pizza con cipolla

Primo di pennette alla gricia

Secondo di filetto bardato con guanciale

Castagne vino novello

Dolce di crostata alla castagne

Per prendere parte all’evento, vi basterà contattare Eleonora al numero 338.6344821, così da richiedere informazioni e prenotare il vostro tavolo. E ricordate che il costo della cena è di 20 euro, 10 per i bambini.

Vi aspettiamo!

Orto estivo a La Semente | Storia e benefici della cipolla

Oggi vogliamo parlarvi della cipolla, presente anche nel nostro orto estivo, fresca e ideale per soffritti e condimenti.

Il suo nome antico è Allium cepa ed è uno degli ortaggi più antichi fra quelli consumati dall’uomo. Le prime tracce si possono rintracciare dal continente asiatico, nello specifico da Iran o Afganistan. Come ortaggio, godeva di grande reputazione già presso gli Egizi, tanto da venire rappresentata negli affreschi delle tombe dei faraoni. La cipolla era infatti venerata come una divinità, da chiamare a testimonianza di giuramenti o mettere in mano ai defunti quale lasciapassare per l’aldilà.
Anche il grande combattente Alessandro Magno la somministrava alle sue truppe per accrescerne il valore. In epoca classica le cipolle erano classificate secondo le zone di provenienza: si dice inoltre fossero particolarmente rinomate quelle della città greca di Megara.

Già all’epoca ne esistevano diverse qualità e varietà: quella bianca veniva descritta come più idonea alimento, mentre quella rossa veniva utilizzata come medicinale. Anche Galeno sposava la stessa tesi, ritenendo il colore rosso indice di una più intensa efficacia curativa.  Alla cipolle veniva riconosciute le virtù di stimolare l’apparato digerente, risolvere problemi di ritenzione e migliorare la circolazione.

Nei secoli hanno costituito un alimento fondamentale: in epoca Medioevale rappresentavano un alimento d’uso comune, e anche se la maggior parte dei medici antichi non gli avevano attribuito particolari qualità stimolanti, durante il Quattrocento e Cinquecento acquisirono grande fama di cibo afrodisiaco con la proprietà di crescere e decrescere all’inverso delle fasi lunari.

Come altri prodotti della terra, l’ortaggio era soggetto anche ad interpretazioni simboliche e superstizioni.
All’interno della Bibbia, se ne parla come dell’identificazione del dolore prodotto dal peccato (data la loro capacità di irritare gli occhi) e la falsità (molti strati del suo involucro).
Secondo le credenze popolari la sua buccia era indicata nel prevedere il tempo (buccia sottile inverno mite – buccia grossa stagione dura e fredda).
Oggi è forse la pianta da orto più coltivata in Italia, sia per le qualità organolettiche che per l’alto contenuto di sali, vitamine e principi antibiotici. Di cipolle ce ne sono molte varietà con forme e colori vari, ma le più sostanziali differenze sono legate all’area di provenienza e all’epoca di raccolta. La potete trovare anche da noi: basterà telefonare allo 0742.302033 o inviare una email a info@lasemente.it.

In cucina si consiglia l’uso:
– crudo per le cipolle rosse (più dolci);
– cotto per le bianche:
– sott’aceto per le cipolline, ideali ad accompagnare bolliti o antipasti.
P.S. Per evitare di lacrimare mentre si affettano le cipolle si può bagnare con acqua calda la lama del coltello, oppure mettere l’ortaggio a bagno per almeno un’ora prima del taglio.