Articoli

Bonus vacanze: che cos’è, chi può ottenerlo, come richiederlo

Pubblichiamo un articolo ripreso dal sito dell’Agenzia delle Entrate a proposito del Bonus Vacanze.

Che cosa è?

Il Bonus vacanze fa parte delle iniziative previste dal “Decreto Rilancio” (art. 176 del DL n. 34 del 19 maggio 2020) e offre un contributo fino 500 euro da utilizzare per soggiorni in alberghi, campeggi, villaggi turistici, agriturismi e bed & breakfast in Italia. Può essere richiesto e speso dal 1° luglio al 31 dicembre 2020.

Chi può richiederlo

Possono ottenere il “Bonus vacanze” i nuclei familiari con ISEE fino a 40.000 euro. Per il calcolo dell’ISEE è necessaria la Dichiarazione sostitutiva unica (DSU), che contiene i dati anagrafici, reddituali e patrimoniali di un nucleo familiare e ha validità dal momento della presentazione e fino al 31 dicembre successivo. L’importo del bonus sarà modulato secondo la numerosità del nucleo familiare:

  • 500 euro per nucleo composto da tre o più persone
  • 300 euro da due persone
  • 150 euro da una persona.

Per maggiori informazioni su come ottenere la Dichiarazione sostitutiva unica e calcolare l’ISEE consulta il sito dell’INPS.

Come ottenerlo

Il bonus può essere richiesto e viene erogato esclusivamente in forma digitale. Per ottenerlo è necessario che un componente del nucleo familiare sia in possesso di un’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o CIE 3.0 (Carta d’Identita Elettonica). Al momento della richiesta del bonus, infatti, si dovranno inserire le credenziali SPID e successivamente fornire l’Isee.

Se non hai la tua identità digitale richiedila (SPID e CIE 3.0)
Sei un cittadino?

Il “Bonus Vacanze” è completamente digitale: puoi richiederlo dal 1° luglio al 31 dicembre 2020 tramite l’app IO, l’applicazione dei servizi pubblici. Puoi scaricarla gratuitamente dagli store digitali: //io.italia.it/bonus-vacanze/.
Il Bonus attribuito al tuo nucleo familiare sarà identificato da un codice univoco, a cui sarà associato anche un QR code: non dovrai stamparlo, ma potrai averlo sempre a disposizione sul tuo smartphone. Ti basterà comunicarlo all’albergatore, insieme al tuo codice fiscale, quando dovrai pagare il tuo soggiorno direttamente presso la struttura dove sceglierai di trascorrere le vacanze.

Ricorda che il bonus:

  • può essere utilizzato da un solo componente del nucleo familiare, anche diverso dalla persona che lo ha richiesto
  • deve essere speso in un’unica soluzione, presso un’unica struttura turistica ricettiva in Italia (albergo, campeggio, villaggio turistico, agriturismo e bed & breakfast)
  • è fruibile nella misura dell’80%, sotto forma di sconto immediato, per il pagamento dei servizi prestati dall’albergatore
  • il restante 20% potrà essere scaricato come detrazione di imposta, in sede di dichiarazione dei redditi, da parte del componente del nucleo familiare a cui viene intestato il documento di spesa del soggiorno (fattura, documento commerciale, scontrino/ricevuta fiscale).

Lo sconto applicato come “Bonus vacanze” sarà rimborsato all’albergatore sotto forma di credito d’imposta utilizzabile, senza limiti di importo in compensazione, o cedibile anche a istituti di credito.

A La Semente, i trapianti per l’orto estivo

A La Semente, nella sua fattoria sociale, è tempo di trapianti per l’orto estivo. E l’orto diventa più grande, pronto ad accogliere nuove piccole piantine capaci di donarvi verdure, ortaggi e prelibatezze, non appena la stagione lo consentirà. Perché a La Semente, come sapete, seguiamo i cicli stagionali e cogliamo dalla terra solo ciò che la natura decide di darci.

Quest’anno piantiamo 7.000 piantine (l’anno scorso erano 3.000), su una superficie che da 3 ettari coltivati arriva a 6. L’estate è il momento dell’anno durante il quale si raccolgono i frutti del lavoro primaverile. A La Semente, stanno per arrivare tante varietà di ortaggi, frutta e verdura, che tra qualche mese saranno pronti per arrivare sulle vostre tavole. Una varietà garantita dal clima, così come dal territorio e dalla disponibilità del terreno.

Inoltre a La Semente continuiamo ad essere impegnati nel sociale, grazie all’impiego sui campi di persone svantaggiate. Nel team, quest’anno, insieme ai già soci della cooperativa, entrano anche un migrante e un ragazzo destinatario di pena alternativa.

Cosa aspettate, dunque, a godere anche voi di questi sapori genuini e freschi direttamente dal nostro orto nelle calde giornate estive? Se volete entrare anche voi all’interno del Gruppo di Acquisto Solidale e ricevere info sulle nostre cassette, con aggiornamenti settimanali, o ancora per prenotare i nostri prodotti e riceverli a domicilio (abbiamo uova, ortaggi, conserve, miele e marmellata) potete inviare una email a commerciale@lasemente.it, telefonare allo 0742.302033 o scriverci un messaggio tramite Facebook attraverso l’account @lasemente.

Grazie! Vi aspettiamo!

La Semente e le consegne a domicilio, “il buono in casa!”

La Semente, anche a fronte della emergenza da nuovo Coronavirus che sta in parte modificando le nostre abitudini, si mette a disposizione dei membri (consolidati e futuri) del suo GAS (Gruppo di Acquisto Solidale) e organizza le consegne a domicilio dei suoi ortaggi, uova, miele, trasformati (sott’oli e salse) e marmellata. In questo modo, dalla nostra terra, arriverà nelle vostre case tutto il buono che la natura può offrire all’interno delle nostre cassette.

La consegna a domicilio dalla fattoria sociale de La Semente è organizzata per le persone che risiedono o hanno il domicilio nei seguenti Comuni, con una spesa di 2,50 euro in più rispetto al prezzo della cassetta:

– Foligno
– Spello
– Cannara
– Bevagna
– Bettona
– Bastia
– Assisi.

Entrando a far parte del nostro GAS, si possono inoltre ricevere tutte le informazioni sui prodotti de La Semente disponibili ogni settimana, con la lista della spesa. Ordinando la cassetta, e indicando con precisione l’indirizzo di consegna, potrete gustare i nostri prodotti, tutti rigorosamente coltivati come natura crea.

Acquistando da La Semente, inoltre, potrete sostenere il nostro progetto di fattoria sociale, aiutare l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate e mangiare sano e locale.

E inoltre, con l’arrivo della Pasqua, cuciniamo e prepariamo per voi anche le tradizionali torte di Pasqua, con formaggio e uova delle nostre galline ovaiole, rigorosamente allevate a terra. Consegniamo a domicilio anche le torte.

Di seguito i contatti per info e prenotazioni:
☎️ 0742.302033
commerciale@lasemente.it

Decreto Cura Italia, il testo integrale

Vi proponiamo il testo integrale del Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Cura Italia, entrato in vigore il 17 marzo 2020, a seguito dell’emergenza da Covid-19. Al suo interno,  e in particolare all’articolo 35, vengono chiariti alcuni importanti aspetti in materia di Terzo Settore:

1. All’articolo 101, comma 2 del codice del Terzo settore, di cui al decreto legislativo 3 luglio 2017, n.117, le parole “entro ventiquattro mesi dalla data della sua entrata in vigore” sono sostituite dalle seguenti “entro il 31 ottobre 2020”. 2. All’articolo 17, comma 3, del decreto legislativo 3 luglio 2017, n.112, le parole “entro diciotto mesi dalla data della sua entrata in vigore” sono sostituite dalle seguenti “entro il 31 ottobre 2020”. 3. Per l’anno 2020, le organizzazioni non lucrative di utilità sociale di cui all’articolo 10, del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460 iscritte negli appositi registri, le organizzazioni di volontariato iscritte nei registri regionali e delle province autonome di cui alla legge 11 agosto 1991, n. 266, e le associazioni di promozione sociale iscritte nei registri nazionale, regionali e delle province autonome di Trento e Bolzano di cui all’articolo 7 della legge 7 dicembre 2000, n. 383, per le quali la scadenza del termine di approvazione dei bilanci ricade all’interno del periodo emergenziale, come stabilito dalla delibera del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020, possono approvare i propri bilanci entro la medesima data di cui ai commi 1 e 2, anche in deroga alle previsioni di legge, regolamento o statuto.

A questo link, inoltre, potete consultare il testo integrale del Decreto, pubblicato in Gazzetta Ufficiale:

Per l’8 marzo, la Fondazione Baldaccini sceglie La Semente e le sue strenne

Con questo articolo, vogliamo ringraziare la Fondazione Valter Baldaccini per avere scelto le strenne de La Semente da donare a tutte le donne della loro associazione in occasione dell’8 marzo.

Ogni anno per la Fondazione Valter Baldaccini la Festa della donna è un’occasione per condividere un momento di allegria con tutte le collaboratrici di UMBRAGROUP, che con affetto sempre ci seguono e sostengono i progetti umanitari ed educativi nei quali la Fondazione è impegnata. Si tratta di un appuntamento a cui Valter Baldaccini teneva tanto e che con gioia noi portiamo avanti.

Ogni 8 marzo la Fondazione fa dono a ognuna di loro di un piccolo segno legato a una realtà del nostro territorio che, come la Fondazione, si prende cura di chi si trova più in difficoltà. Quest’anno la Fondazione Baldaccini ha scelto di sostenere La Semente, che oltre che ad essere una fattoria didattica, un agriturismo e una cooperativa sociale, insieme ad ANGSA Umbria gestisce un bellissimo Centro Diurno dedicato a persone con autismo.

Il centro diurno accompagna le persone con problemi legati all’autismo attraverso percorsi formativi verso l’autonomia e il lavoro.

I giovani ospiti del Centro si occupano di coltivare prodotti biologici, cucinare e gestire l’agriturismo e sono proprio loro che hanno confezionato, con estrema cura e precisione, il dolce e goloso pensiero di quest’anno.

Ancora buon 8 marzo e auguri di cuore a tutte le donne.

“Il Grasso Giovedì” | Cena di Carnevale, pizza e birra, a La Semente

Con il Carnevale 2020, tornano, all’interno dell’agriturismo La Semente, gli appuntamenti con le nostre cene evento a base di ingredienti buoni, genuini e del territorio. Per giovedì 20 febbraio presentiamo “Il Grasso Giovedì”, in occasione, appunto, del giovedì grasso e del Carnevale. Questa volta la cena sarà a base di pizza e birra del Microbirrificio Artigianale di Spello “DieciNove”. L’appuntamento è alle ore 20.30 in agriturismo a La Semente, a Limiti di Spello.
Ingredienti della serata che organizzeremo saranno dunque la pizza preparata nella nostra cucina, in maniera artigianale e genuina, e una selezione di birre di una delle realtà, il Microbirrificio DieciNove di Spello, che da sempre sostiene le nostre cene evento e con cui rinsaldiamo una grande collaborazione. L’occasione per la cena è il Giovedì Grasso: i partecipanti sono ovviamente inviatati a mascherarsi (ma non è obbligatorio!). Abbiamo anche in palio un premio per la migliore maschera della serata.
Avremo dunque la possibilità di stare insieme e divertirci all’insegna dell’allegria formato gigante!

Vi presentiamo il menu, così che possiate cominciare a leccarvi i baffi:

– Schiacciate varie bianche e rosse
– Patatine
– Strufoli di carnevale
– Birra (1 a testa per chi la richiede), acqua e coca cola per bambini.
Per prendere parte all’evento, vi basterà contattare Eleonora al numero 338.6344821, così da richiedere maggiori informazioni e prenotare il vostro tavolo. Il costo della cena è di 18 euro per gli adulti, mentre sarà possibile anche richiedere il menù per bambini (per i più piccoli compresi tra i 4 e i 12 anni), ad un costo di 10 euro.

Vi aspettiamo!

La Semente, l’inserimento lavorativo raccontato attraverso una tesi di laurea

Si intitola “Un lavoro anche per me: l’integrazione lavorativa di due ragazzi con disturbo dello spettro autistico in una cooperativa agricola sociale di tipo B” ed è il lavoro di tesi di laurea di Maria Vittoria Nicolini, operatrice di ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) Umbria. Discussa nell’aprile del 2019 all’Università di Macerata (Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo), la tesi di laurea in Pedagogia della Disabilità si concentra sul racconto de La Semente, come cooperativa agricola in grado di accogliere al suo interno lavoratori svantaggiati o con disabilità. Attualmente sono infatti due i ragazzi che dal centro diurno La Semente, gestito da ANGSA Umbria, sono diventati lavoratori della cooperativa agricola, spin off dello stesso centro diurno, a Limiti di Spello.

Un lavoro, quello di Maria Vittoria, in prima linea e frutto dell’attenzione quotidiana e del monitoraggio nei confronti degli utenti del centro diurno (M. L. e M. P.) e poi della cooperativa. In particolare, interessanti sono le sue conclusioni: “dall’analisi dei dati raccolti – si legge nella sua tesi – emerge un miglioramento di entrambi i ragazzi per quanto riguarda tutti gli obiettivi prestabiliti”. In tal senso, obiettivi risultano ad esempio essere la condivisione dei materiali con i colleghi, l’interazione adeguata con gli stessi, le difficoltà comunicative e l’organizzazione autonoma del proprio spazio di lavoro. E ancora: “anche per quanto riguarda le abilità lavorative, i ragazzi hanno mostrato un generale incremento della propria autonomia nelle varie attività”. Un generale incremento, dunque, che ha portato al generale incremento dell’autonomia dei due ragazzi a La Semente.

©Riproduzione riservata

Il Manifesto di Assisi | La Semente tra le testimonianze

Costruire un’economia e una società più a misura d’uomo in grado di affrontare con coraggio la crisi climatica, grazie ad una nuova alleanza tra istituzioni, mondo economico, politica, società e cultura: è l’obiettivo del ‘Manifesto di Assisi’, documento “contro la crisi climatica” che ha raccolto oltre 1.700 firme.

“Una grande pagina di speranza, una svolta epocale, culturale e ambientale per passare dalle parole ai fatti”, è stato sottolineato nel corso della presentazione a Perugia.
“Questo manifesto, che delinea quindi un prima e un dopo per le politiche ambientali in Italia, non poteva non partire dall’Umbria perché frutto della consapevolezza green che hanno sia Assisi sia questa regione” ha affermato il direttore della sala stampa del Sacro Convento, padre Enzo Fortunato.
L’Umbria, per la presidente Donatella Tesei, “rappresenta una regione dove, affrontando questi concetti, possiamo passare dalle parole ai fatti”.

QUI LA LOCANDINA DELL’EVENTO

Nel Salone d’Onore della Regione Umbria sono stati illustrati alla stampa i dettagli dell’appuntamento ad Assisi (in programma il 24 gennaio dalle 9.30, nel Salone Papale del Sacro Convento) e presentate le ultime adesioni oltre quelle già annunciate del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, del ministro dell’Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, e del presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli. Anche La Semente è inclusa all’interno del programma e interverrà con il direttore Andrea Tittarelli al convegno di presentazione delle testimonianze. L’esperienza de La Semente nasce come centro diurno per ragazzi, adolescenti e adulti affetti da autismo di ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) Umbria e come fattoria sociale e distretto rurale spin off della medesima associazione.

Esperienza didattica, “Piantare i semi e prendersi cura della terra”

A La Semente, si confermano le esperienze didattiche, adatti a grandi e bambini per entrare in contatto con la natura. Tra le nostre esperienze c’è anche PIANTARE I SEMI E PRENDERSI CURA DELLA TERRA, una visita didattica e un laboratorio didattico per bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria.

Attraverso la visita didattica tra le coltivazioni, i bambini gustano il silenzio e i rumori della natura. Possono così conoscere i principali metodi di coltivazione biologica e fare dei parallelismi con la loro vita quotidiana. Grande importanza, durante le visite didattiche, viene data all’importanza della stagionalità e del Km.0. Le visite sono strutturate in base all’età dei bambini.

Attraverso il laboratorio didattico, i bambini apprendono i processi che portano alla nascita dell’ortaggio, del frutto e della piantina aromatica: l’importanza della lavorazione del terreno, dei suoi nutrimenti, degli animaletti che lo abitano, la piantumazione del seme, i cicli di pioggia e sole, la nascita, la crescita, l’accudimento e la raccolta. Successivamente, i bambini dispongono in appositi plateau del terriccio e dei semi di alcune varietà di ortaggi, che vengono annaffiati e portati via, cosicché la classe, la famiglia, il gruppo possa continuare la cura delle piantine di ortaggi anche a scuola (possibilmente nell’orto scolastico!) o a casa.

Durante le esperienze didattiche, è possibile visitare anche i piccoli allevamenti di galline, papere, tacchini, caprette, alpaca e l’asinello.

L’attività didattica può essere integrata dalla merenda e dal pranzo (previa prenotazione). Merenda e pranzo prevedono pietanze semplici e genuine, con l’utilizzo dei prodotti biologici coltivati e cucinati all’interno e nei campi della Fattoria Sociale La Semente: focaccia fatta al momento, crostate, sughi e contorni con verdure bio. La durata del laboratorio va da circa un’ora e mezzo a tre ore, per un costo a partire da 5.50 euro a persona.

Per maggiori info su l’esperienza didattica PIANTARE I SEMI E PRENDERSI CURA DELLA TERRA 

questi i contatti:

0742.302033

commerciale@lasemente.it

VISITA E CONOSCI LE ALTRE ESPERIENZE DIDATTICHE A LA SEMENTE:

IL MONDO DELLE API E IL MIELE

DIPINGERE CON I COLORI RICAVATI DALLA NATURA

Esperienza didattica, “Dipingere con i colori ricavati dalla natura”

A La Semente, si confermano le esperienze didattiche, adatti a grandi e bambini per entrare in contatto con la natura. Tra le nostre esperienze c’è anche DIPINGERE CON I COLORI RICAVATI DALLA NATURA, una visita didattica e un laboratorio didattico per bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria.

Attraverso la visita didattica tra le coltivazioni, i bambini gustano il silenzio e i rumori della natura. Possono così conoscere i principali metodi di coltivazione biologica e fare dei parallelismi con la loro vita quotidiana. Grande importanza, durante le visite didattiche, viene data all’importanza della stagionalità e del Km.0. Le visite sono strutturate in base all’età dei bambini.

Attraverso il laboratorio didattico, utilizzando materiali insoliti per il disegno quali: cannucce, candele e spugne, i bambini possono dare libero sfogo alla loro creatività disegnando su dei cartelloni con dei colori naturali! Una pentola ed una pietra diventano un ottimo mortaio dove pestare degli spinaci, così da ottenere il colore verde. Un piatto fondo di ceramica è un ottimo recipiente dove sciogliere gradualmente in acqua del terriccio, per ottenere il colore marrone. Una grattugia è la miglior alleata per strofinarci sopra una rapa rossa e poter avere il colore rosso. Con le opere realizzate, i bambini possono abbellire la propria scuola o casa.

Durante le esperienze didattiche, è possibile visitare anche i piccoli allevamenti di galline, papere, tacchini, caprette, alpaca e l’asinello.

L’attività didattica può essere integrata dalla merenda e dal pranzo (previa prenotazione). Merenda e pranzo prevedono pietanze semplici e genuine, con l’utilizzo dei prodotti biologici coltivati e cucinati all’interno e nei campi della Fattoria Sociale La Semente: focaccia fatta al momento, crostate, sughi e contorni con verdure bio. La durata del laboratorio va da circa un’ora e mezzo a tre ore, per un costo a partire da 5.50 euro a persona.

Per maggiori info su l’esperienza didattica DIPINGERE CON I COLORI RICAVATI DALLA NATURA, questi i contatti:

0742.302033

commerciale@lasemente.it

VISITA E CONOSCI LE ALTRE ESPERIENZE DIDATTICHE A LA SEMENTE:

IL MONDO DELLE API E IL MIELE

PIANTARE I SEMI E PRENDERSI CURA DELLA TERRA

Esperienza didattica, “Il mondo delle api e del miele”

A La Semente, si confermano le esperienze didattiche, adatti a grandi e bambini per entrare in contatto con la natura. Tra le nostre esperienze c’è anche IL MONDO DELLE API E IL MIELE, una visita didattica e un laboratorio per bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria.

Attraverso la visita didattica tra le coltivazioni, i bambini gustano il silenzio e i rumori della natura. Possono così conoscere i principali metodi di coltivazione biologica e fare dei parallelismi con la loro vita quotidiana. Grande importanza, durante le visite didattiche, viene data all’importanza della stagionalità e del Km.0. Le visite sono strutturate in base all’età dei bambini.

Attraverso il laboratorio didattico, i bambini vengono introdotti nel fantastico mondo delle api. Come e dove vivono, come sono fatte, che ruoli hanno all’interno della loro famiglia, com’è strutturato il loro lavoro, come si produce il miele, che importanza hanno per l’ambiente. Il tutto spiegato illustrando gli attrezzi utilizzati in apicoltura e assaggiando lo squisito miele. Il periodo migliore per vivere l’esperienza è quello di agosto e settembre. La durata del laboratorio va da circa un’ora e mezzo a tre ore, per un costo a partire da 5.50 euro a persona.

Durante le esperienze didattiche, è possibile visitare anche i piccoli allevamenti di galline, papere, tacchini, caprette, alpaca e l’asinello.

L’attività didattica può essere integrata dalla merenda e dal pranzo (previa prenotazione). Merenda e pranzo prevedono pietanze semplici e genuine, con l’utilizzo dei prodotti biologici coltivati e cucinati all’interno e nei campi della Fattoria Sociale La Semente: focaccia fatta al momento, crostate, sughi e contorni con verdure bio.

Per maggiori info su l’esperienza didattica IL MONDO DELLE API E IL MIELE, questi i contatti:

0742.302033

commerciale@lasemente.it

VISITA E CONOSCI LE ALTRE ESPERIENZE DIDATTICHE A LA SEMENTE:

DIPINGERE CON I COLORI RICAVATI DALLA NATURA

PIANTARE I SEMI E PRENDERSI CURA DELLA TERRA

“amiCipolla”, la cena a base di cipolla a La Semente

Tornano per questo novembre, nell’agriturismo de La Semente, le cene evento a base di ingredienti buoni, genuini e del territorio. Regina della cena che organizzeremo questa volta sarà la cipolla. L’occasione per la cena vedrà una grande collaborazione confermata e rinnovata tra la cooperativa agricola sociale La Semente, la Pro Avis di Cannara, il ristorante Il Cortile Antico e l’Ente Festa della Cipolla di Cannara, patria della cipolla, uno dei prodotti tipici locali più importanti della zona. Il nuovo evento che avrà luogo il prossimo giovedì 21 novembre, a partire dalle 20.30 presso i locali dell’agriturismo a Limiti di Spello.
La cipolla sarà dunque la protagonista della serata, insieme al divertimento, alla possibilità di stare insieme e all’allegria formato gigante!

Vi presentiamo anche il menu, così che possiate cominciare a leccarvi i baffi:

Dadolata di formaggi con miele
Gnocco fritto e mortadella
Pizza con cipolla
Risotto al radicchio trevigiano con taleggio e speck croccante
Bocconcini di pollo al profumo di bosco, cipolline e riduzione di latte, finocchi al gratin
Rocciata e crema inglese.

Per prendere parte all’evento, vi basterà contattare Eleonora al numero 338.6344821, così da richiedere informazioni e prenotare il vostro tavolo. Il costo della cena è di 25 euro, mentre sarà possibile anche richiedere il menù per bambini sotto i 12 anni, ad un costo di 10 euro.

Vi aspettiamo!